lunes, 2 de marzo de 2015

CURSO DE JUECES EN ITALA

 El pasado fin de semana nuestros amigos italianos tuvieron su primer curso de "Jueces de Nordic Walking" en Ranco impartido por IL DOTTORE, EL MAEXTRO: GIORGIO RIZZI.

La amabilidad y paciencia de Giorgio para conmigo no tiene límite y siempre que le pido algo me lo envía de inmediato. Aquí tenéis unos apuntes del mismo. Por todo ello, una vez más. <"MILLÓN DE GRACIAS">.

Os lo dejo tal cual, en su esencia = en italiano. Alguno me llamará, siendo amable: POCO DI BUONO. Españoles todos, hagamos gala de nuestra magnífica ley educativa, de nuestro dominio de lenguas foráneas; ansina que esforzaros un poco, que siempre os lo doy to mascaito!!!!!!.


Il 28 febbraio e 1 marzo si è svolto il primo corso italiano per giudici di Nordic Walking, organizzato dal CNS Libertas con il riconoscimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Il corso ha visto la partecipazione di trenta allievi, tutti istruttori di Nordic Walking, oppure Formatori Nazionali di Disciplina, oppure atleti agonisti con esperienza di Campionati del Mondo.

Ventotto di loro hanno superato l’impegnativo esame finale, composto da una prova pratica, durante la quale gli allievi sono stati confrontati con la simulazione di particolari situazioni di gara e un difficile questionario scritto, composto da ben sessanta domande.

Il corso si è basato sul regolamento ufficiale riconosciuto dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, basato sui regolamenti utilizzati ai Campionati Mondiali 2008-9-10-11-13-14 e ad altri eventi ufficiali europei, quali i campionati internazionali di Germania del 2010-11-12-13.

Gli allievi hanno studiato il regolamento ed hanno cercato di comprendere la filosofia che è alla base di ogni singola norma, affinché fosse poi possibile valutare con precisione l’azione degli atleti e valutarne la regolarità.

E’ stato dato ampio spazio all’analisi di supporti audiovisivi, per potere fare vedere agli allievi le diverse tecniche agonistiche utilizzate dalle varie squadre europee ed extra europee.

E’ infatti importante che un giudice sia in grado di valutare la correttezza delle diverse tecniche che vede applicare.

Infatti non si può neppure pensare che un giudice conosca una sola tecnica di Nordic Walking e che quindi consideri “sbagliate” le tecniche utilizzate da atleti di altre scuole o di altre nazioni.

 Per potere ottenere il migliore risultato possibile il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha scelto come docente il tecnico di Nordic Walking Como, istruttore di Nordic Walking e docente nazionale di disciplina, che da circa dieci anni frequenta l’ambiente agonistico internazionale ed ha quindi bene evidenti le differenze tecniche che ci sono nelle varie nazioni.

Gli allievi hanno quindi potuto analizzare i gesti atletici di tedeschi, polacchi, francesi, lettoni, slovacchi, eccetera, comprendendone le caratteristiche e imparando a riconoscere la loro correttezza o gli eventuali errori.

Per finire tutti gli atleti di Nordic Walking Como hanno messo in scena diverse situazioni caratteristiche di gara quali la partenza, i sorpassi, i comportamenti nelle aree di rifornimento.

Hanno mimato le scorrettezze e anche i trucchi che talvolta gli atleti mettono in atto per sfuggire a qualche controllo arbitrale, mentre gli allievi osservavano ed erano chiamati a valutare ed eventualmente a sanzionare le varie situazioni di gara.

La presenza di atleti con grande esperienza internazionale (Nordic Walking Como vanta complessivamente 17 presenze ai campionati mondiali, circa 500 start in eventi internazionali ed una medaglia d’argento mondiale) ha fornito un grande valore aggiunto a questo corso, permettendo agli allievi di confrontarsi con l’esperienza di atleti esperti che hanno visto al lavoro centinaia di giudici nel mondo.

L’augurio è che da questi ventotto giudici cominci un lungo ma rapido cammino verso una completa diffusione del nordic walking agonistico ufficiale anche in Italia e che scompaiano velocemente tutte le pseudo manifestazioni agonistiche non regolamentate o regolamentate con regole do it yourself, imposte da istruttori o da scuole locali.

Il tutto nell’ottica di dare al Nordic Walking agonistico italiano ed internazionale un aspetto sempre più serio e professionale.

2/03/2015
GIORGIO RIZZI

       
- Lo habéis entendido?.
- APRENDEREMOS?
- Yo no añado nada, porque luego dicen que "desetabilizo", que lo que quiero/pretendo es "cargarme", con mi actitud, el prometedor futuro del Nordic español de competición.
- Y no va en plan: a quien se de por aludido. No, Va a personas concretas/específicas y ell@s lo saben.


No hay comentarios:

Publicar un comentario